LA STORIA DEL ROAD KING.

Discussioni generali intorno alle moto e i biker, discorsi da bar...
Rispondi
Avatar utente
Massimo
Messaggi: 32183
Iscritto il: 02/04/2010, 20:13
Modello: HONDA GOLDWING F6B
Località: RED LANDS.....

LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da Massimo » 05/03/2015, 18:08

Francamente non avevo mai pensato di mettere giù due righe sulla storia del Road King,anche perchè c'è un pò di confusione su questo tipo di moto.
Intanto partiamo dallo specificare la sigla FLH,così non ci perdiamo ok?
Nel '41 HD ha sfornato il suo bel motore definito big twin (74 pollici) Knucklehead e via così. (qui sotto la versione del '48)

Immagine

Dopo anni di culi rotti e braccia idem sui rigidi nel '49 ecco la prima forcella idraulica. E Harley cosa fa? Ti aggiunge una H e chiama la moto,Hydra Glide.

Immagine

Passato qualche anno HD fa un passo avanti nella tecnologia e ti mette due belle sospensioni idrauliche dietro (è la fine del rigido!!). Era il '58 e la moto prende nome Duo Glide.

Immagine

E' nel 1965 che arriva il terzo nome (Insieme all'avviamento elettrico) e questo rimane fino ai giorni nostri.
Electra Glide.

Immagine

Nel 1977 dalla immensa fantasia degli ingegneri Harley nasce la Electra Glide Sport....ovvero la sorella povera della Electra. Senza carenatura ovviamente. Qui se qualcuno aguzza l'occhio ci può vedere la recente Dyna Switchback....... :furbo:

Immagine

E' nel 1994 che Harley introduce definitivamente il Road King,mandando in pensione la non troppo famosa E.G.Sport.

Immagine

Con al centro il motore Evo la FLHR comincia la sua lunga strada che la porta fino ai giorni nostri,
Ma non corriamo troppo....andiamo piano.
Nel'96 era già disponibile un modello ad iniezione la FLHRI (che probabilmente ha venduto solo negli Usa...).
Arriviamo al 1998,anno in cui fa la sua comparsa la FLHRC. La C sta per custom giusto per le borse rivestite di pelle ecc ecc.

Immagine

L'anno dopo (1999) si cambia motore!
Ecco il TC88 da 1450 c.c.

Immagine

Niente da segnalare per gli anni a venire se non variazioni di colore,modelli anniversario ecc.
Tra il 2006 e i primi del 2007 sul King si cambia di nuovo motore.
Messo in cantina il TC88 si passa al TC96 da 1584 c.c.rigorosamente ad'iniezione e si passa da 5 marce a 6 marce.

Immagine

Nel 2009 come per gli altri modelli Touring si tirà giù il vecchio telaio a favore del nuovo. Diverso passaggio degli scarichi e pneumatico posteriore maggiorato.
Altro motore nel 2012 dove fa la sua comparsa il 103 pollici da 1690 c.c.

2009
Immagine

2012
Immagine

Nel 2016 fa la sua comparsa l'otto valvole Milwaukee Eight qui in versione 2017.

Immagine

Concludendo con l'odierno 2020.

Immagine

Meno famosa della sorella maggiore Electra e meno accessoriata,ha saputo farsi strada tra gli appassionati per il suo aspetto old style specie nella versione con le gomme whitewall.
Per il granitico faro cromato e per la possibilità di montare e smontare a piacimento il grande parabrezza.




By Max.


©
MODERATORE FORUM

Avatar utente
Massimo
Messaggi: 32183
Iscritto il: 02/04/2010, 20:13
Modello: HONDA GOLDWING F6B
Località: RED LANDS.....

Re: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da Massimo » 05/03/2015, 18:09

E giusto perchè oggi c è poco lavoro e tira vento.... :occhiolino:
MODERATORE FORUM

Avatar utente
Mr.White
Messaggi: 2281
Iscritto il: 15/02/2014, 13:07
Modello:
Località: Verona

Re: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da Mr.White » 05/03/2015, 18:48

Massimo ti lovvo :primo:

Io avevo la VI che hai postato ma colore bordeaux, ancora adesso ci penso...
Più strada e meno pippe...

BlackRider

Re: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da BlackRider » 05/03/2015, 19:44

Massimo ha scritto:E giusto perchè oggi c è poco lavoro e tira vento.... :occhiolino:
sei mitico Massimo e comunque grazie di cuore; il tuo lavoro non è stato invano e non ti preoccupare per il Breakout... ho fatto rapidamento due conti e mi sono convinto che in effetti col Breakout ci farei ben poco. Bella moto, per carità, come tutti i softail, ma in vista delle belle uscite con mia moglie e dei week end e vacanze preferisco stare in sella al mio bel King (giusto per la cronaca stasera ho finito di montare un barilotto sul retro, non mi piaceva sul manubrio)...
Grazie Massimo, ho apprezzato il gesto... :)

Avatar utente
Massimo
Messaggi: 32183
Iscritto il: 02/04/2010, 20:13
Modello: HONDA GOLDWING F6B
Località: RED LANDS.....

Re: R: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da Massimo » 05/03/2015, 20:18

RobyVR ha scritto:Massimo ti lovvo :primo:

Io avevo la VI che hai postato ma colore bordeaux, ancora adesso ci penso...

Grazie Roby! Tra il vento maledetto che mi ha bloccato e poco lavoro mi sono preso del tempo e ho messo giù due righe.
Quella che avevi era il borse rigide come quello che avevo io.
Diciamo quella più storicamente conosciuta. ;-)
MODERATORE FORUM

Avatar utente
Massimo
Messaggi: 32183
Iscritto il: 02/04/2010, 20:13
Modello: HONDA GOLDWING F6B
Località: RED LANDS.....

Re: R: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da Massimo » 05/03/2015, 20:21

BlackRider ha scritto:
Massimo ha scritto:E giusto perchè oggi c è poco lavoro e tira vento.... :occhiolino:
sei mitico Massimo e comunque grazie di cuore; il tuo lavoro non è stato invano e non ti preoccupare per il Breakout... ho fatto rapidamento due conti e mi sono convinto che in effetti col Breakout ci farei ben poco. Bella moto, per carità, come tutti i softail, ma in vista delle belle uscite con mia moglie e dei week end e vacanze preferisco stare in sella al mio bel King (giusto per la cronaca stasera ho finito di montare un barilotto sul retro, non mi piaceva sul manubrio)...
Grazie Massimo, ho apprezzato il gesto... :)


Se è bastato questo per farti restare sul King il giorno che ci incontriamo e usciamo a cena, il giorno dopo sei in giro in Goldwing!
Ahahahahah!!
Felice di essere stato utile. ;-)
MODERATORE FORUM

BlackRider

Re: R: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da BlackRider » 05/03/2015, 20:45

Massimo ha scritto:
BlackRider ha scritto:
Massimo ha scritto:E giusto perchè oggi c è poco lavoro e tira vento.... :occhiolino:
Felice di essere stato utile. ;-)
Goldwing? ma no dai, fammi stare un pò di anni in HD, fammi fare un pò il fighetto sui cancelli cromati, poi si vedrà ... :) :) :)
Comunque, a parte gli scherzi, ho valutato un pò di cose: la moto mi serve per diversi usi: città, lavoro, vacanze, raduni, etc. e il più delle volte ci esco con la mia zavorrina (chiamala zavorrina, è alta 1.80... :hahaha: :hahaha: :hahaha: ); quindi credo che il King sia quello più indicato (a lei non piace l'Electra o la Street per via del batwing) e passare ad un modello inferiore credo che sia una decisione poco ortodossa (eviterei comunque tanti vaff.... da parte sua).
Quindi resterò sul King e cercherò di apprezzarlo in tutto e per tutto magari migliorandolo un pò nelle prestazioni.

Avatar utente
stein
Messaggi: 2698
Iscritto il: 15/01/2013, 14:42
Modello:
Località: Franciacorta

Re: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da stein » 05/03/2015, 20:52

Non mi sembri molto convinto...
:)
“Ma che è questo schifo? Che c@zzo di musica suonano quei pezzi di merd@?”
(Astante al “Bob's Country Bunker”)
Immagine
_________________________________
"Veritas odium parit; obsequium amicos"

Avatar utente
Mr.White
Messaggi: 2281
Iscritto il: 15/02/2014, 13:07
Modello:
Località: Verona

Re: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da Mr.White » 05/03/2015, 21:04

BlackRider ha scritto:................ e passare ad un modello inferiore..........
Eh già.............
Più strada e meno pippe...

BlackRider

Re: LA STORIA DEL ROAD KING.

Messaggio da BlackRider » 05/03/2015, 21:07

stein ha scritto:Non mi sembri molto convinto...
:)
allora... tempo fa, in un conce HD, io e mia moglie vedemmo una Deluxe che ci ha fatti innamorare, questo non lo nascondo; ci prendemmo il fat bob per una questione di picciuli (detto in siciliano il cui significato è: soldi). Abbiamo fatto una bella vacanza la scorsa estate col bob bello acchittato (borse laterali, bauletto), insomma niente male tra le montagne umbro marchigiane; al rientro delle ferie ci siamo guardati in faccia e abbiamo pensato ad un cambio, passare ad una cosa diversa pensando alla famosa Deluxe.
Ci siamo messi alla ricerca della Deluxe e, con somma sorpresa, abbiamo visto che allo stesso prezzo di poteva avere qualcosa di più grosso e conveniente, il King, restando sempre nei canoni di una moto classica... ed ecco il risultato. Ora, se consideriamo che abbiamo preso un King del 2011 con appena 17.000 km, con un bel motore 1.690cc... beh... a questo punto ce lo teniamo.
Quindi ragazzi il King è salvo.... :hahaha:

Rispondi