Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Discussioni generali intorno alle moto e i biker, discorsi da bar...
Avatar utente
Palmambrogio
Messaggi: 6479
Iscritto il: 19/06/2018, 14:56
Modello: Harley Davidson Electra Glide 1450
Località: Chiasso (CH) - HARLEY DAVIDSON ELECTRA GLIDE 1450

Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Palmambrogio » 21/01/2021, 11:28

https://www.nicolaporro.it/cosa-non-ci- ... no-pfizer/

Ho voluto condividere con voi questo articolo che stavo leggendo poco fa. Che mi pone molte domande....

Avatar utente
Lone Wolf
Messaggi: 2653
Iscritto il: 07/08/2020, 15:36
Modello: Road King Classic 103 2014
Royal Enfield Bullet
Moto Guzzi California 1100i ASI
Località: Libero Stato Tirannico di Caponago

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Lone Wolf » 21/01/2021, 11:41

Palmambrogio ha scritto:
21/01/2021, 11:28
https://www.nicolaporro.it/cosa-non-ci- ... no-pfizer/

Ho voluto condividere con voi questo articolo che stavo leggendo poco fa. Che mi pone molte domande....
Caro Palma, ho letto l'articolo ma non essendo io biologo o medico potrebbe essere tutto vero o tutto falso. Le mie cognizioni di medicina molecolare sono talmente scarse che non posso decidere da solo, non con i pochi dati a disposizione.
Però ieri parlavo con un amico, il prof ********* primario di una clinica del San Raffaele, gran motociclista, due lauree, seminari in tutto il mondo, tomi su tomi universitari scritti....e mi diceva con estrema tranquillità che lui e tutto il personale medico e paramedico sono già stati vaccinati, con lo Pfizer.
Ora, se tanti illustri scienziati (il San Raffaele è uno dei centri più all'avanguardia nel mondo per la ricerca) si sono vaccinati senza tentennamenti ed aspettano fiduciosi il "richiamo", mi vien fatto di pensare che non siano dei poveri sprovveduti come me e quindi tendo a fidarmi...

Se poi mi crescono le pinne, andrò a far compagnia ad Erika negli abissi!!!

:hola: :hola: :hola: :hola:
Uchuu no kanata Isukandaru e
Unmei seoi ima tobidatsu
Kanarazu koko e kaette kuruto
Te o furu hito ni egao de kotae


Buona strada a tutti!!!!

Avatar utente
Erika
Messaggi: 842
Iscritto il: 23/12/2020, 9:54
Modello: Street Bob
Località: Trieste

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Erika » 21/01/2021, 12:59

Io ho un po' paura..

Avatar utente
Lone Wolf
Messaggi: 2653
Iscritto il: 07/08/2020, 15:36
Modello: Road King Classic 103 2014
Royal Enfield Bullet
Moto Guzzi California 1100i ASI
Località: Libero Stato Tirannico di Caponago

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Lone Wolf » 21/01/2021, 13:34

Erika ha scritto:
21/01/2021, 12:59
Io ho un po' paura..
Della mia compagnia??? :hahaha: :hahaha: :hahaha:


:hola: :hola: :hola: :hola:
Uchuu no kanata Isukandaru e
Unmei seoi ima tobidatsu
Kanarazu koko e kaette kuruto
Te o furu hito ni egao de kotae


Buona strada a tutti!!!!

Avatar utente
Massimo
Messaggi: 32184
Iscritto il: 02/04/2010, 20:13
Modello: HONDA GOLDWING F6B
Località: RED LANDS.....

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Massimo » 21/01/2021, 14:41

Ahahahah!!

Il vaccino, un bel giro in moto che qui ce n'è necessità!
Cmq a parte gli scherzi, al momento non mi fido. L'unica controindicazione che potrei accettare dalla Pfizer è un tiramento at libitum.
MODERATORE FORUM

Avatar utente
giampi
Messaggi: 253
Iscritto il: 07/12/2015, 18:16
Modello: Breakout 2016
Località: Bologna

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da giampi » 21/01/2021, 18:24

Nicola Porro dovrà pure guadagnarsi da vivere ...

Avatar utente
Sedicesima Grifo
Messaggi: 2035
Iscritto il: 02/09/2016, 15:43
Modello: Heritage 107 MY 2021 nero lucido
Località: Milano

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Sedicesima Grifo » 22/01/2021, 9:14

Premetto che sono pro vaccini. Lo sono sempre stato credendo nella scienza, cui guardo con rispetto essendo in tutt’altro settore.
Sapendo però quanta fatica si faccia a studiare e conoscere un argomento, non faccio l’esperto di argomenti altrui, lasciando questo ruolo a qualche cugggino esperto di vita.
I vaccini tradizionali sono testati, da decenni, su miliardi di persone. Prima di essi erano comuni malattie che noi non ricordiamo mortali o altamente invalidanti proprio perché vissuti in epoca di vaccini.
Certamente ci sono casi, estremamente rari, di reazioni e danni che taluni associano ai vaccini ma, se la mortalità per milione tra non vaccinati è X e il danno, anche fosse provato, è X/1000, credo che la scelta possa essere solo una.
Il vaccino per il Covid, lo scrivo da subito, è tutt’altra cosa.
Non tanto per i numeri e per i tempi di sperimentazione che, fidandomi della scienza, potrei ritenere idonei mi fosse detto che lo sono, ma perché il produttore stesso e le agenzie del farmaco dichiarano apertamente che non esistono dati certi sulla copertura offerta né su effetti collaterali su diverse categorie e nel tempo.
È la scienza stessa che lo afferma, non un gruppo di no vax agguerriti.

Vorrei inoltre toccare un tema che trovo paradossale: il passaporto vaccinale per il Covid.
Qualcuno vorrebbe rendere possibile controllare chi si sia vaccinato con un vaccino non obbligatorio e ancora sperimentale, non consentire di viaggiare, di andare al ristorante e così via. Già questo sarebbe illegale ma, affermo, il paradosso ipocrita è volere questo ma non pretendere altrettanto per i vaccini obbligatori.
Ciò che non è obbligatorio lo si tratta come lo fosse, ciò che lo è lo si tratta come non lo fosse. Perdonatemi ma trovo tutto questo l’apoteosi del ridicolo.
Morale Folgore: meraviglioso!

Ariete circondata, Ariete continua a combattere!

Avatar utente
Palmambrogio
Messaggi: 6479
Iscritto il: 19/06/2018, 14:56
Modello: Harley Davidson Electra Glide 1450
Località: Chiasso (CH) - HARLEY DAVIDSON ELECTRA GLIDE 1450

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Palmambrogio » 22/01/2021, 9:56

Ciò che un po' mi preoccupa di questo vaccino, è il fatto che alcuni esperti dicono non immunizzi proprio del tutto, ma che renda la persona comunque ancora aggredibile dal virus e anche infettiva sotto questo aspetto.
Questo da una parte accade anche con il vaccino anti influenzale che non sempre immunizza completamente, ma per quanto riguarda l'infettività della persona di questo ne so poco e nulla..
La preoccupazione non soltanto mia ma anche delle persone mie amiche o persone anziane che io conosco del mio paese, è quella di vaccinarsi per scampare da un virus e poi morire per una reazione al vaccino.. :stelline:

Avatar utente
giampi
Messaggi: 253
Iscritto il: 07/12/2015, 18:16
Modello: Breakout 2016
Località: Bologna

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da giampi » 26/02/2021, 18:54

Metto una spiegazione sull'argomento che ho trovato interessante, e che potrebbe rispondere ai dubbi di Palma
Con una sola dose di vaccino il sistema immunitario ha la memoria corta. “Il richiamo serve non solo ad aumentare il numero di anticorpi, ma gli permette anche di fare un salto di classe” spiega Andrea Cossarizza, immunologo dell’università di Modena e Reggio Emilia. “I primi a essere prodotti si chiamano IgM, sanno riconoscere il coronavirus ma in modo ancora un po’ grossolano e non durano nel tempo” spiega. “La seconda dose permette di compiere il salto di classe. Gli Igm lasciano spazio agli IgG, anticorpi capaci di legarsi al coronavirus in modo più raffinato e preciso e più duraturi”.

Non è un caso che quasi tutti i vaccini destinati a durare per tempi linghi prevedano due dosi. A perderci, limitandosi a un’unica iniezione e rimandando la seconda, non sarebbe dunque solo l’efficacia complessiva, in termini di qualche punto percentuale di contagi. “Gli anticorpi che sviluppiamo prima del richiamo non sono l’ideale, per riconoscere il coronavirus. E una protezione al di sotto dell’optimum dà al virus delle chance di sfuggire al sistema immunitario, sviluppando varianti più resistenti” spiega l’immunologo.

Avatar utente
Palmambrogio
Messaggi: 6479
Iscritto il: 19/06/2018, 14:56
Modello: Harley Davidson Electra Glide 1450
Località: Chiasso (CH) - HARLEY DAVIDSON ELECTRA GLIDE 1450

Re: Vaccino Pfizer. Vaccino o farmaco sperimentale?

Messaggio da Palmambrogio » 27/02/2021, 10:03

giampi ha scritto:
26/02/2021, 18:54
Metto una spiegazione sull'argomento che ho trovato interessante, e che potrebbe rispondere ai dubbi di Palma
Con una sola dose di vaccino il sistema immunitario ha la memoria corta. “Il richiamo serve non solo ad aumentare il numero di anticorpi, ma gli permette anche di fare un salto di classe” spiega Andrea Cossarizza, immunologo dell’università di Modena e Reggio Emilia. “I primi a essere prodotti si chiamano IgM, sanno riconoscere il coronavirus ma in modo ancora un po’ grossolano e non durano nel tempo” spiega. “La seconda dose permette di compiere il salto di classe. Gli Igm lasciano spazio agli IgG, anticorpi capaci di legarsi al coronavirus in modo più raffinato e preciso e più duraturi”.

Non è un caso che quasi tutti i vaccini destinati a durare per tempi linghi prevedano due dosi. A perderci, limitandosi a un’unica iniezione e rimandando la seconda, non sarebbe dunque solo l’efficacia complessiva, in termini di qualche punto percentuale di contagi. “Gli anticorpi che sviluppiamo prima del richiamo non sono l’ideale, per riconoscere il coronavirus. E una protezione al di sotto dell’optimum dà al virus delle chance di sfuggire al sistema immunitario, sviluppando varianti più resistenti” spiega l’immunologo.


Ti ringrazio molto per la spiegazione mio caro Giampi.
In me comunque, rimane questo timore di fare un vaccino preparato troppo in fretta, poco testati e dagli effetti collaterali dubbi e talvolta pericolosi....

Rispondi